I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Vietare l'uso della plastica nel vostro hotel

Entro il 2021 sarà vietato l'uso di oggetti di plastica monouso. Questa nuova direttiva è stata adottata dal Parlamento europeo il 24 ottobre 2018. Dovrà essere rispettato da tutti i paesi dell'Unione Europea. Molti settori sono interessati, tra cui l'industria alberghiera. In qualità di grande consumatore di plastica, il settore alberghiero deve prendere in considerazione nuove soluzioni per prepararsi a questa nuova legge. Alcune catene alberghiere hanno già iniziato ad eliminare la plastica nei loro stabilimenti. Vi presentiamo alcune alternative a disposizione di voi albergatori per ridurre il consumo di questo materiale dannoso per l'ambiente.


L'industria alberghiera interessata dall'uso eccessivo della plastica

Oggi la plastica ha invaso la nostra vita quotidiana. Imballaggi, stoviglie, sacchetti, bottiglie, tutti questi oggetti di plastica sono utilizzati in modo eccessivo in una società sempre più consumistica. Tuttavia, solo il 26% dei rifiuti di plastica in Francia viene riciclato. Il resto finisce per lo più nelle discariche e negli oceani. Un vero e proprio flagello per l'ambiente, la plastica inquina il nostro ambiente e mette in pericolo la popolazione marina. Oggi, quasi l'80% dell'inquinamento degli oceani proviene da oggetti di plastica. Senza l'intervento del governo, lo studio del World Economic Forum afferma che entro il 2050 ci sarà più plastica che pesci negli oceani.


Di fronte a questa allarmante osservazione sull'uso eccessivo della plastica, il Parlamento europeo ha deciso di reagire. A partire dal 2021, una decina di oggetti saranno definitivamente vietati nei paesi dell'Unione Europea. Cannucce, boccioli di cotone, agitatori, tazze, piatti e posate di plastica saranno rimossi dalla vendita. Questa nuova direttiva avrà conseguenze per la gestione delle strutture alberghiere. Tra bicchieri di plastica, bottiglie, cannucce o anche bottiglie da toilette, gli alberghi sono grandi consumatori di questo materiale.


Gli albergatori stanno iniziando a ridurre il loro consumo di plastica

Anche se il divieto di oggetti di plastica usa e getta entrerà in vigore solo a partire dal 2021, alcuni albergatori hanno già cambiato le loro pratiche per ridurre l'uso di questo materiale. Nel 2018, Hilton è diventata la prima catena alberghiera a impegnarsi nella lotta contro la plastica. Il gruppo ha deciso di eliminare i 20 milioni di bottiglie di plastica distribuite ai clienti. Con il suo nuovo programma CSR, Serve 360: Fare del bene in ogni direzione, Marriott mira ad eliminare definitivamente cannucce e agitatori di plastica entro luglio 2019.


Questa reale consapevolezza da parte degli albergatori è in linea con le nuove aspettative della clientela. La nuova generazione di viaggiatori, i Millennials, è sensibile alle questioni climatiche. Secondo uno studio condotto da The Nielsen Company, il concetto di sviluppo sostenibile è una priorità nelle decisioni di acquisto di questa generazione. Quasi il 66% di essi sarebbe disposto a pagare un prezzo più alto per prodotti e servizi venduti da aziende impegnate nel rispetto dell'ambiente.


Soluzioni per combattere la plastica nel settore alberghiero

Per ridurre il loro consumo di plastica, i gruppi di hotel hanno cercato di utilizzare materiali più ecologici. Le tradizionali cannucce di plastica sono sostituite da un modello biodegradabile. Cannucce di carta, ghiaccio o alghe, le alternative sono numerose. Gli albergatori con un piccolo budget possono optare per un modello riutilizzabile con cannucce di bambù o di vetro.


Altre azioni possono essere implementate negli hotel per ridurre l'uso complessivo della plastica:


  • Favorire l'uso di grandi dispenser di articoli da toilette al posto delle tradizionali bottiglie di plastica per campioni.
  • Selezione dei fornitori coinvolti nel riciclaggio degli imballaggi in plastica
  • Distribuzione di bottiglie d'acqua riutilizzabili
  • Sostituire le stoviglie monouso con una versione biodegradabile 

Il sito Viaggi senza plastica offre una guida ricca di consigli per aiutare gli albergatori a ridurre il consumo di plastica. Secondo il sito, l'attuazione di questi cambiamenti potrebbe far risparmiare fino a 5.000 euro all'anno.


La nuova misura dell'UE che vieta l'uso di oggetti di plastica monouso rischia di perturbare le pratiche nel settore alberghiero. Oggi è essenziale trovare alternative per combattere l'uso eccessivo della plastica che minaccia il nostro ambiente. Per questo motivo le aziende eco-responsabili hanno iniziato a produrre oggetti biodegradabili che possono essere offerti ai viaggiatori durante il loro soggiorno in hotel. Cannucce di bambù, tazze di cellulosa o capsule commestibili saranno i must di domani. È quindi necessario che gli albergatori si preparino a questi cambiamenti.



Come creare un sito alberghiero che converta visitatori in ospiti?
Guida agli hotel indipendenti
Amenitiz-Icon-White
Aumenta le prenotazioni dirette del tuo hotel
Riprendete il controllo sulle vostre prenotazioni